MICHELE
ANTONINI
SPORT & LIFE
COACH

Tutto sullo Sport Coaching

Cos’è lo sport coaching?

Un percorso di sport coaching è un viaggio alla scoperta dei meccanismi mentali che influenzano le prestazioni sportive del cliente. Tra questi ci sono i meccanismi che influenzano maggiormente la parte logico/razionale (quindi i ragionamenti logici, strategici e procedurali), emozionale (che ha a che fare con l’umore e la sensazione provata in quel momento) e relazionale/comunicativa (le comunicazioni interne ed esterne come membri della squadra, famigliari, tifosi, avversari e tutti coloro che sono coinvolti durante una competizione).

Ecco un esempio pratico di come si potrebbe svolgere una sessione di coaching: immaginate un colloquio tra coach e cliente, nel quale il coach pone delle domande al cliente, e tramite le sue risposte, individuano insieme quali sono le risorse che il cliente attualmente già possiede ma di cui non è pienamente consapevole o che non sa come gestire o azionare durante una competizione. È importante familiarizzare e comprendere l’origine della risorsa, come gestirla, renderla più efficace ed efficiente e soprattutto come richiamarla all’azione su comando.

A chi è rivolto?

Il percorso di sport coaching è rivolto a tutte quelle persone che hanno intenzione di migliorare le proprie prestazioni sportive (sportivi amatoriali e professionisti o più semplicemente chi si avvicina allo sport per la prima vota), e desiderano migliorare la gestione del proprio stato interiore, come ad esempio la motivazione, l’autodisciplina, l’autostima e valorizzare le proprie doti e potenzialità.

Cosa faccio come sport coach?

Il mio compito come sport coach è principalmente quello di consapevolizzare il cliente sulle sue aree d’interesse, andando a investigare in quelle situazioni dove ci sono difficoltà in cui il cliente non trova soluzioni che non gli permettono di essere totalmente felice, responsabile e autonomo. Si sviluppano e si potenziano le sue attuali risorse, si creano nuovi atteggiamenti, si trovano nuove strade da percorrere e nuovi comportamenti d’attuare con nuovi strumenti che gli serviranno per raggiungere i suoi obiettivi. L’introspezione, ottenuta grazie ad un sistema di domande potenti, è una delle chiavi principali per la buona riuscita di questo approccio adottato dall’ICF (International Coaching Federation), l’ente di coaching più grande e riconosciuto al mondo di cui sono membro.

Come funziona un percorso di coaching?

Un efficiente percorso di Coaching è composto da cinque fasi importanti:

Nella prima fase fisso un appuntamento con il cliente cercando di creare un luogo di pace e tranquillità dove spiego chi sono, cosa faccio, come funzionerà il percorso. Dialogando con il cliente, capiamo insieme se ci sono tutti i presupposti per iniziare un percorso e quindi se sono il professionista giusto per questa determinata situazione. Spiego anche in dettaglio i codici etici professionali a cui sono sottoposto come membro dell’ICF (International Coaching Federation).

Nella seconda fase vengono approfonditi fabbisogni e necessità del cliente, individuando le macroaree d’interesse su cui vorrebbe lavorare e da sviluppare.

Nella terza fase creo una proposta dell’intero percorso, dove vengono definiti la finalità, i macro-temi da affrontare, i numeri d’incontri, la durata, l’arco temporale e l’investimento economico.

Nella quarta fase, se il cliente accetta la proposta, si avvia il percorso di coaching vero e proprio durante il quale vengono lavorate in modo misurabile e concreto le aspirazioni del cliente, trasformando le attuali difficoltà e i propri limiti, in modo da raggiungere più consapevolezza, responsabilità ed infine autonomia verso i propri obiettivi. Durante le sessioni di coaching può accadere che il percorso venga ricalibrato in base a quello che emerge e alle possibili nuove volontà del cliente.

Nella quinta fase si analizza in dettaglio tutto il percorso fatto insieme e si chiude il percorso con dei feedback reciproci e possibili aggiornamenti.

Perché intraprendere un percorso di coaching?

Ci sono tre aree molto importanti da allenare per ottenere delle ottime performance atletiche: l’area tecnico/tattica, fisica e mentale. Per fare sport di qualità è importante sviluppare ed equilibrare queste tre aree perché una mente debole con un corpo potente non è per nulla prestante e si abbatterà alla prime difficoltà, così come una mente forte con un corpo debole. La tecnica e la tattica sono assolutamente importanti per evitare infortuni e massimizzare ogni movimento, impostando in modo preciso e misurabile una strategia di successo. Per questo motivo è molto importante sviluppare anche la parte mentale, prendendo coscienza di ciò che ci sta bloccando o rallentando, trovando così altri modi più efficaci ed efficienti per essere la migliore versione di noi stessi.

Quali vantaggi avrai nella tua vita?

Dopo aver terminato con successo un percorso di coaching, il cliente potrà osservare diversi vantaggi, nuovi comportamenti che gli permettono di vivere in modo più sereno ciò che prima gli dava preoccupazione e infelicità. Avrà raggiunto una maggiore consapevolezza, chiarezza, responsabilità e autonomia. In questo modo si avrà accesso a maggiore libertà e serenità nella propria vita, perché se stiamo bene con noi stessi, stanno bene anche le persone che ci sono attorno.

🌱 Valorizza te stesso e scopri il tuo pieno potenziale, prenota una prima sessione gratuita di Coaching: https://calendly.com/michele_antonini/sessione-coaching

Leggi anche

Stress o malessere interiore: opzioni e soluzioni.

Leggi tutto

Pensieri: Cosa mi ha portato fino a qua?

Leggi tutto

Cosa ci aiuta a crescere

Leggi tutto